Caricatore senza fili Samsung

mercoledì 2 maggio 2018

UNA CUBA che in pochi raccontano...

Primo viaggio in America, primo viaggio lontana da casa, 19 anni , una ragazza a Cuba.
Di solito a quell’età si sceglie altre mete io presa dall’euforia di viaggiare , di evadere da tutto e tutti decisi con un gruppo di amici e un altra amica più grande di me di partire per Cuba, cioè ,mi aggregai con loro per non andare a fare la solita vacanza adolescenziale a Riccione.


Prenotammo tramite agenzia, solo il volo perché dove dormire sapevano dove alloggiare, nelle case di amiche cubane conosciute da questi amici , così è stato un viaggio al l’avventura, niente di programmato.
Un gruppo di 6 persone, 4 maschi alla ricerca di donne facili e noi due donne alla ricerca di spiagge da sogno dove abbronzarci.
Siamo partiti ad agosto, caldo in Italia e poi la non ne parliamo, uno sbalzo di clima assurdo, afoso da non respirare, un caldo soffocante che non ti abitui...atterrati la, un taxi ci ha accompagnato in questa villetta dove poi abbiamo programmato il nostro viaggio, abbiamo noleggiato una macchina per girare tutta l’isola.

Cuba non è molto piccola da visitare come molte isole, offre molti spazi naturali, dispersi nel nulla, molte spiagge bellissime con la sabbia bianca, la bellezza della barriera corallina, delle escursioni in catamarano, un isola priva di tecnologia, di futuro rimasta nel passato, molto selvaggia la descriverei.


È un isola dove bisogna alloggiare in un villaggio, all’avventura rischi di catapultarti in una realtà troppo povera, le persone vivono veramente di poco , sono rimasti molto molto indietro rispetto a noi, nel percorso , nei tragitti in macchina, dove non c era il nulla , la gente viveva in campagna , nelle case di paglia, i bagni fatti con ruote di camion , si accontentavano di pochi pesos , offrivano le loro banane degli alberi se avevamo fame, umili persone che ricorderò sempre .
Ci hanno ospitato nelle loro case, nei loro affetti per pochi pesos al giorno facendoci mangiare con loro, una realtà diversa da noi, noi non ospiteremmo mai persone straniere in casa, per paura , per vergogna non so ,invece loro non pensano al male, non vedono il peggio come siamo abituati noi italiani.


Le loro feste selvagge sono musica cubana , tanto rum , bevono dai bidoni che noi per intenderci usiamo alle terre per metterci il concime, i loro “banchi” usati alle fiere, a queste feste, diciamo, vendono cose tipo sorprese da uovo Kinder, vendono cose assurde, per fare shopping Cuba non la consiglio ahahaha 
Le auto sono sempre quelle degli anni 50, le case sono tutte colorate in colori pastello e i loro taxi sono taxi umani in bicicletta ahaha


Dal L’Avana, la capitale, a tappe a tappe in due settimane siamo riusciti a girarla fino a Santiago de Cuba, ritornando indietro di nuovo a L’Avana per tornare in Italia , abbiamo fatto un ‘esperienza diversa, diverso di un viaggio relax, ci siamo fermati in diverse città come Varadero, per riposarci, abbiamo visitato le migliori spiagge , come Playa de este, Playa ganuza, e altre che non mi ricordo, visitato città come Santa Clara dove in questo hotel mentre mi lavavo mi è apparso uno scarafaggio, che esperienza, abbiamo trovato un pedofilo che ci ha inseguito che per fortuna abbiamo affrontato , insomma all’avventura non è un viaggio da fare.

Sconsiglio di telefonare, non facevo altro che comprare tessere o ricaricarmi 50 euro al giorno di telefono , il viaggio così costa veramente il triplo.
Come mangiare, il pesce è ottimo, la vita non è cara, però li la gente se ti vede turista cerca di appiopparsi chiedendoti se serve compagnia per farsi mantenere, quindi non chiedete a nessuno aiuto...le discoteche sono solo dentro gli hotel, come vita notturna non vi aspettate molto, però come bevute sono ottime!!
Non andate in ristoranti italiani perché fanno finta di fare mangiare italiano , vi allego qualche foto per farvi capire,sono indietro di tutto.

Cuba io la consiglio per le coppie, per il mare , per il pesce, per un esperienza nella povertà , non per ragazzi in cerca di divertimenti serali , discoteche e grandi serate.


Una parte di Cuba che molti non dicono...









2 commenti:

VIAGGIO DI NOZZE? Scegliete il Riu Palace Antillas

Avete deciso di sposarvi, di passare una vita insieme, vi siete promessi amore per sempre, di sostenervi l’uno con l’altra nel bene e nel ...

Translate